1°Congresso regionale AIP-AGE-SIGG Calabria


1° Congresso regionale AIP-AGE-SIGG Calabria UNICITA’ DELLA GERIATRIA E SPECIFICITA’ DEL PAZIENTE GERIATRICO: QUANDO L’UNIONE FA LA FORZA 29/30 maggio 2015 – Villaggio Guglielmo, Copanello di Staletti (CZ) EVENTO ECM n. 700-122355 ed. 1 – 9 crediti formativi Direttori del Congresso: P. Gareri, C. A. Bruno Segreteria scientifica: CRN, M. Rocca Il 1° Congresso Regionale AIP-AGE-SIGG si pone come obiettivo quello di fare convergere le principali3 associazioni società di geriatria nell’ottica che l’anziano, valutato in modo multidisciplinare e multidimensionale nei vari settings assistenziali (ospedale, università, territorio) possa essere gestito al meglio nella logica della integrazione dei servizi. La gestione del paziente geriatrico, a volte così complesso nella poliedricità della malattia, nell’approccio multiforme da parte dello specialista non geriatra, richiede attitudine, costanza di impegno, abnegazione, empatia per outcomes che possano essere validi e di successo. In questo la geriatria attraverso le sue accreditate società scientifiche ha l’obbligo di esprimere al meglio la sua unicità nella comunione di intenti e di interventi che possano essere tempestivi ed efficaci, al di fuori di sciocche logiche campanilistiche. L’unione fa la forza è il motto del Congresso e dell’impegno di chi quotidianamente affronta le numerose “trappole” nella gestione di pazienti così complessi, la cui gestione ottimale diventa però molto affascinante e sempre più coinvolgente. Il Congresso sarà indirizzato a medici, infermieri professionali, assistenti sociali, psicologi, fisioterapisti, tecnici della riabilitazione ed educatori professionali. Ci saranno ospiti di rilevanza nazionale ed anche internazionale, per mettere a confronto il modello integrato dei servizi per l’anziano con la nostra realtà regionale. Altro aspetto importantissimo sarà la prospettiva della telemedicina, che nello scenario nazionale ed internazionale è destinata inevitabilmente ad assumere un ruolo di primo piano nella facilitazione gestionale del paziente geriatrico. Saranno affrontati diversi temi di comune riscontro quali la prevenzione, gli stili di vita, la qualità della vita, il diabete, la demenza, la depressione, la BPCO, le patologie cardiovascolari e le nuove prospettive di cura nella malattia di Alzheimer.